10/01/2021 19:28

Passa il Modena (0-1),
Legnago in zona playout

Brutta sconfitta casalinga del Legnago contro la capolista Modena per la 18^ giornata del Campionato di Serie C - Girone B. I biancoazzurri pur giocando bene, perdono 0-1, per effetto della rete siglata da Sodihna all’81 su punizione calciata dalla distanza. Nei primi 45’ gioca meglio la formazione di casa rispetto agli avversari, mettendo in campo fisicità e tanta intensità. Il Modena viene colto di sorpresa perché non si aspettava una partenza così forte da parte dei veneti. Ad ogni modo i “canarini” si riprendono, riorganizzandosi e riuscendo a chiudere la prima parte di gara sullo 0-0. Nella ripresa gli uomini di Bagatti restano in 10 per via dell’espulsione comminata a Gasperi (doppio giallo). Forte della superiorità numerica, sale in cattedra il Modena che a quel punto prova a spingere per prendersi i 3 punti. Il gol ospite arriva però soltanto da calcio da fermo. All’81’ Sodinha calcia una punizione dai 30 metri e riesce a sorprendere Pizzignacco. Poco dopo Legnago addirittura in 9 uomini per il rosso diretto a Chakir per un fallo su Pergreffi. In 9 contro 11, è stato pressoché impossibile per i biancoazzurri, rimettere in equilibrio il match e negli ultimi scampoli di gara, il Modena va vicino allo 0-2 cogliendo il palo con Scappini. Dopo questo ko, il Legnago resta a 18 punti, in zona pericolo, condividendo la “mattonella” playout con Vis Pesaro.

TABELLINO:

LEGNAGO-MODENA 0-1

MARCATORI: 81' Sodinha

Legnago (4-3-1-2): Pizzignacco; Zanoli, Bondioli, Perna, Girgi; Bulevardi, Gasperi, Antonelli; Giacobbe; Chakir, Luppi. A disposizione: Pavoni, Colombo, Ricciardi, Stefanelli, Mazzali, Yabre, Pellizzari, Lovisa, Zanetti, Laurenti, Grandolfo. All. Bagatti

Modena (4-3-1-2): Gagno; Bearzotti, Ingegneri, Pergreffi, Mignanelli; Muroni, Gerli, Castiglia; Tulissi; Monachello, Spagnoli. A disposizione: Narciso, Aimi, Gobbi, Milesi, Davì, Corradi, Vaccari, Prezioso, Sodinha, Costantino, Scappini. All. Mignani

Arbitro: Sig. Francesco Cosso di Reggio Calabria

ANDREA FAEDDA