29/07/2020 22:11

"Ragazzi super ed il
pubblico ha contribuito"

"Siamo matematicamente nella parte sinistra della classifica. Un successo inimmaginabile ad inizio anno. Eravamo molto carichi. Volevamo assolutamente fare risultato pieno, dopo la brutta sconfitta con la Lazio. Altra grande prestazione dei ragazzi. Però con la Lazio, pur perdendo, abbiamo giocato nettamente meglio. La gara è stata decisa dagli episodi e certi commenti che ho letto su alcuni giornali veronesi non mi sono piaciuti". Così in sintesi, l'allenatore del Verona, Ivan Juric, al termine del match vinto contro la Spal per 3-0. Prosegue il tecnico gialloblù: "Anche oggi comunque abbiamo giocato bene. Ricordiamoci che in difesa eravamo e siamo in piena emergenza. Il segreto del Verona? Il gruppo. Ognuno ha voluto massimizzare i propri pregi, quasi azzerando i difetti".

Sulla sintonia tra squadra, tifosi e città: "Inizialmente non stavamo giocando un gran calcio. C'era corsa, gamba e coraggio, ma il buon calcio si è visto più tardi. I ragazzi però sono stati premiati dal pubblico, perchè ciò che stavano facendo piaceva. Questo ha permesso di migliorarci maggiormente e sviluppare un bel gioco. Sentivamo la fiducia della gente ed i miglioramenti sono arrivati spontaneamente. L'apprezzamento della gente è stato fondamentale. Spero che sia così anche l'anno prossimo. Ci saranno grandi cambiamenti, per cui la nostra partenza sarà più o meno quella di quest'anno. Piano piano sono sicuro che arriveremo a questi livelli. Se sono cresciuto anche io? Certamente. L'ambiente caloroso per me è stato importante. M'ha fatto rendere ancora di più come allenatore".

A.F.