20/08/2019 12:07

PAZZINI: UN DILEMMA
PER I TIFOSI

Pazzini è un dilemma. E' il giocatore più pagato del Verona, il capitano in pectore, eppure non gioca. E' ormai tre anni che la storia va avanti. Ogni tipo di racconto aleggia sulla punta del Verona, amatissimo dai tifosi. Nessuno fa chiarezza. E' in forma? E' alla frutta? E' rotto? E' logoro? La materia viene trattata in varie forme. Fusco aveva azzardato: non è più in grado di giocare in serie A come una volta. E' un attaccante che va bene solo se la squadra gioca nella metà campo avversaria. Pazzini rispose per le rime. Grosso lo trattò da comprimario. Di Carmine titolare, Pazzini vice. Pazzini però giocava e segnava. E i tifosi continuavano a non capire. Ora Juric. Pazzini, ha detto, deve lavorare tanto e di più. Questo tecnico almeno fa un po' di chiarezza. Così domenica dopo l'esclusione a favore di Tupta: "Vedo gli allenamenti era la cosa più logica da fare". Cioè, Pazzini non era in grado di giocare. Il dilemma insomma persiste. Pazzini doveva essere un valore aggiunto, cinque anni di contratto, investimento a lungo termine, il nuovo Luca Toni: rischia invece di essere un peso anche quest'anno. E la gente continua a non capire. E forse non capisce anche Pazzini...