15/05/2019 04:52

Perugia K.O al tie-break,
Civitanova è Campione d'Italia

La Superlega 2018/19 ha emesso in serata il verdetto più atteso, ovvero chi tra la Safety Perugia di Lorenzo Bernardi e la Lube Civitanova di Ferdinando de Giorgi si sarebbe aggiudicata il titolo di Campione d'Italia.

A spuntarla è stata proprio la formazione marchigiana, riuscendo nella difficile impresa di espugnare il Pala Barton al tie-break 2-3 (25-22,25-21,12-25,21-25,10-15), annullando di fatto il fattore campo dei padroni di casa.

La Lube Civitanova conquista così il suo 5° Scudetto della storia del club, con la consapevolezza di aver riportato la serie in parità per ben due volte, avendo vinto sia Gara 2 che Gara 4 all'Eurosuole Forum.

Anche questo ultimo atto della Finale Scudetto non era iniziato nei migliori dei modi per la Lube, con i padroni di casa che si erano portati sul 2-0 in avvio.

Nel terzo e quarto set però la reazione della Lube non lascia scampo a Perugia, con Sokolov (19 pt), Simon (16 pt), Juantorena ( 16 pt) e Leal ( 15 pt) capaci di trascinare gli ospiti fino al tie-break, vinto poi per 10-15.

Tra le fila di Perugia questa volta non è bastata la solita grande prestazione del cubano Leon ( 20 pt) e di Atanasijevic (14 pt). I ragazzi di Bernardi hanno forse preteso di chiudere la gara troppo presto, spendendo energie fisiche e mentali nei primi due parziali, finendo poi per subire il ritorno degli ospiti nella seconda metà di gara. Perugia che potrà consolarsi,nonostante questa sconfitta, con la Coppa Italia vinta a febbraio contro la Lube, chiudendo la stagione almeno con un trofeo in più in bacheca.

Lube Civitanova che torna quindi sul tetto d'Italia due anni dopo l'ultimo successo nella stagione 2016/17, proprio contro Perugia. Un successo importantissimo che darà sicuramente morale per la finale di Champions League di sabato 18 maggio, quando la Lube volerà a Berlino per affrontare i campioni d'Europa in carica dello Zenit Kazan. Per i marchigiani potrebbere essere l'occasione di rivincita dello scorso anno, in quanto nella scorsa edizione del torneo fu proprio la corazzata russa ad aggiudicarsi la finale battendo la Lube Civitanova al tie-break 3-2.

R.Caturano