13/05/2019 11:45

Di Carlo:"Grazie Sergio
Inter stai attenta"

E' il giorno della verità per l'Inter di Luciano Spalletti. Dopo le vittorie delle inseguitrici per la zona Champions (Lazio, Milan, Atalanta, Roma), adesso anche i nerazzurri devono conquistare i tanto desiderati tre punti. Non ci sono scuse. Una vittoria contro il Chievo già retrocesso, vorrà dire al 99% Europa. Vincere per convincere e giocare con più tranquillità le ultime due partite (specie quella al 'San Paolo' contro il Napoli).
Dall'altra parte però, ci sono i gialloblù più agguerriti che mai e non tanto amici delle milanesi, come sottolineato dalle statistiche. E' un Chievo che si diverte a dare fastidio alle 'big': pareggia contro l'Atalanta, vince contro la Lazio, dà del filo da torcere alla Juve... insomma una squadra dignitosa e con tanta voglia di fare.
"In vista di questa sfida, abbiamo recuperato dei giocatori fondamentali per noi. Sicuramente andare a Milano contro una squadra che deve assolutamente fare risultato, non è facile, ma anche noi vogliamo giocarcela ed uscire a testa alta da questo campionato che per noi è stato disastroso. Vi abbiamo abituato a risultati importanti, e sappiamo benissimo di potercela giocare con tutti. Lo facciamo per noi e per migliorare, come dico sempre, la nostra classifica".
Di Carlo in conferenza, non poteva fare a meno di parlare anche del suo capitano, in una settimana così delicata come quella del suo addio: "Ho provato anche io a convincere Pellissier a non smettere, ma lo capisco. E' stata una stagione difficile e so che a prescindere dal ruolo che assumerà in futuro, sarà sempre gialloblù. Inutile dire quello che penso su di lui. E' grazie a lui che ho allenato in Serie A, è grazie a lui se sono tornato qua e l'ho messo di nuovo al centro del progetto. Dispiace per gli infortuni. Sicuramente con un Sergio in più, tutto sarebbe stato diverso".
ELEONORA TACCONI