11/05/2019 15:00

Hellas batte Foggia
e finisce sesto (2-1)

Il Verona vince l'ultima partita di campionato contro il Foggia grazie ad una doppietta di Samuel Di Carmine che ribalta il match dopo la rete di Iemmello (2-1). L'Hellas chiude così al sesto posto in classifica e ai play-off affronterà lo Spezia al primo turno (al Bentegodi). Sempre in attesa della sentenza del tribunale federale sul Palermo che potrebbe ritardare i play-off e anche cambiare la griglia di partenza.

Finisce qui

93' Il Verona è in controllo.

Quattro minuti di recupero

88' Occasione clamorosa del Foggia con Galano: Silvestri salva il risultato.

85' Assalti finali del Foggia che vuole il pareggio

83' Espulso Almici. Verona in dieci.

80' GOL VERONA Di Carmine segna il 2-1 dagli undici metri. Verona ora è sesto

78' Calcio di rigore per il Verona: Martinelli atterra Colombatto. L'arbitro indica il dischetto.

72' Il Verona è di nuovo dentro i play-off: attualmente è ottavo. Intanto, però, il Cittadella, ha accorciato a Palermo.

70' Iemmello si divora un gol davanti alla porta: si rimane 1-1.

69' Entra Lee, esce Matos.

68' Il Foggia cerca il 2-1 con Galano: Silvestri si oppone e salva la porta gialloblù. Che rischio!

67' GOL VERONA Il Verona trova il pareggio con Di Carmine che raccoglie un filtrante di Laribi e trafigge Leali con un sinistro potente: 1-1.

66' Conclusione di Almici: Leali è attento. Il Verona prova a pareggiare con la forza della disperazione.

63' Nuovo tentativo di Laribi: nessun problema per Leali.

58' Ci prova Laribi da fuori: Leali blocca la palla.

55' L'Hellas ora è nono ed è fuori dai playoff (anche se si deve aspettare la sentenza del Palermo).

53' GOL FOGGIA Iemmello raccoglie un lancio lungo di Deli e si gira trovando una conclusione vincente che sorprende Silvestri. 1-0 per il Foggia al Bentegodi.

47' Ritmi bassissimi al Bentegodi. Le squadre sempre sullo 0-0.

Parte la ripresa

0-0 dopo 45 minuti al Bentegodi. Il Verona in questo momento è ottavo (a 50 punti insieme alla Cremonese, settima, e il Cittadella nono) grazie alla momentanea sconfitta del Cittadella a Palermo.

Finisce qui il primo tempo

41' Ora l'Hellas ha allentato la presa: il Foggia ha alzato il baricentro.

35' Laribi colpisce il palo dopo essere entrato in area, partendo dalla sinistra. Il Verona spinge sull'acceleratore.

31' Laribi ci prova da fuori area. L'Hellas ora è pericoloso.

29' Di Carmine tira in porta da distanza ravvicinata: Leali si rifugia in angolo.

28' Matos sfiora il vantaggio con un tiro potente da fuori area. La palla sfiora la traversa.

25' Il Verona prova a farsi vedere dalle parti di Leali ma non riesce a tirare in porta.

17' Grande occasione da gol per il Foggia con Kragl: il tiro dell'ex Frosinone non entra in porta solamente grazie all'intervento provvidenziale (col piede) di Silvestri.

15' Pressione del Foggia, il Verona si difende.

13' Errore nei passaggi tra Silvestri e Dawidowicz: la palla viene spazzata via dal portiere e Galano non ne approfitta. Ma che rischio...

10' Ci prova il Foggia con Billong: la conclusione del difensore finisce alta sopra la traversa.

5' Match equilibrato: le squadre si studiano.

PARTE IL MATCH

Ultimi novanta minuti della stagione regolare. Il Verona ospita il Foggia e deve vincere per cercare di entrare dentro la zona play-off. Aglietti schiera una formazione molto simile a quella che proponeva Grosso con un 4-3-3 che vede a centrocampo Gustafson con Zaccagni ed Henderson. Davanti, ci sono Matos e Laribi con Di Carmine (Pazzini in panchina). Un modulo che potrebbe cambiare a gara in corso. Grassadonia risponde col 3-5-2 puntando tutto sulla coppia d’attacco Galano-Iemmello.

LE FORMAZIONI

VERONA (4-3-3): Silvestri; Almici, Dawidowicz, Empereur, Vitale; Henderson, Gustafson, Zaccagni; Matos, Di Carmine, Laribi. A disposizione: Ferrari, Berardi, Marrone, Pazzini, Colombatto, Balkovec, Lee, Kumbulla, Tupta, Bianchetti. All.: Aglietti.

FOGGIA (3-5-2): Leali; Martinelli, Billong, Ranieri; Gerbo, Busellato, Greco, Deli, Kragl; Galano, Iemmello. A disposizione: Noppert, Agnelli, Loiacono, Arena, Zambelli, Ngawa, Cicerelli, Mazzeo, Boldor, Matarese, Sonnini, Di Masi. All.: Grassadonia.

Arbitro: Davide Ghersini (sez. AIA di Genova).

Assistenti: Marco Scatragli (sez. AIA di Arezzo) e Paolo Formato (sez. AIA di Benevento).